L’Italia è rinomata per la qualità delle sue materie prime e chi ha viaggiato nel Paese sa che gli italiani rispettano fedelmente le tradizioni e le loro antiche ricette. Questo vale anche per la produzione di formaggio. Da secoli, infatti, i formaggi italiani vengono realizzati nelle stesse zone, seguendo le stesse ricette e gli stessi metodi di produzione. È per questo che molti dei formaggi italiani, così come molti vini italiani, hanno la cosiddetta Denominazione di Origine Protetta, (BOB in danese) e possono utilizzarla solo se rispettano un rigoroso disciplinare di produzione.

Allo stand K8210 avrete la possibilità di assaggiare quattro differenti formaggi italiani, contraddistinti dal marchio DOP (BOB) e avere qualche consiglio sugli abbinamenti di vino e formaggio. I formaggi sono presentati dai rispettivi Consorzi di Tutela, ognuno dei quali è l’unico soggetto incaricato di rappresentare e promuovere la propria DOP (BOB) ad ogni livello e tutelarla dalle frodi e dalle contraffazioni in commercio.

  • ASIAGO: formaggio vaccino a pasta dura e semi dura tipico dell’altopiano Asiago vicino  alle Alpi
  • GORGONZOLA: formaggio vaccino vaccino con erborinature blu-verdastre e/o grigio-azzurre  tipico del Nord Italia
  • TALEGGIO: formaggio vaccino dalla crosta rosata tipico del Nord Italia
  • PECORINO SARDO: formaggio a pasta dura di latte di pecora tipico della Sardegna

Per maggiori informazioni:
www.foodexpo.dk
www.facebook.com/foodexpo